Evonimo comune

euonymus europaeus
Ecco i fiori dell’evonimo, pianta particolare, unico esponente europeo della singolare famiglia delle celastraceae. Chiamato fusaggine o berretta da prete, quanto c’è da dire di lui, l’avevo già detto nel post del 12 agosto 2008 (vedi il link al vecchio blog), e cioè della stramba forma dei suoi frutti, delle sue proprietà velenose e officinali, del suo legno robusto impiegato per fabbricare i fusi per filare la lana. I frutti rossi, benchè tossici, sono molto decorativi e mi parvero di buon augurio il 31 dicembre 2009.
In Europa crescono altri due specie di evonimi, ma non ho mai avuto occasione di incontrarli. L’euonymus latifolius, pianta più rara, dovrebbe distinguersi per i fiori a cinque petali, mentre questo evonimo comune ha fiori a quattro petali. Altre specie ( e sono tante) vengono da paesi lontani e sono impiegate come ornamentali nei giardini.

2 comments to Evonimo comune

Leave a Reply