Silene bianca

silene alba
Incantevoli fiori di campo, delicati come merletti, ci regala questa silene dalla lunghissima fioritura. Mi sorprende in un campo sotto la strada di casa, purtroppo recintato tanto che non riesco a fotografarla da vicino senza teleobbiettivo. Ero certa che fosse una silene, ma esitavo sulla specie per tutta una serie di ambiguità del genere che mi rendevano titubante. Questa specie è talvolte considerata sottospecie della Silene latifolia, ovvero Silene latifolia subsp. alba, differente da Silene latifolia subsp. latifolia, assente in Liguria. La chiamo oggi silene bianca,e quindi Silene alba, un nome che le rende giustizia e le sta bene.

Per colpa della forma dei calici dei fiori, particolarmente vistosa nella Silene vulgaris (silene rigonfia, 16 giugno 2009), questo bel fiore si è meritato il nome un po’ grottesco del compagno di Bacco, Sileno, dal ventre sempre gonfio come un otre per gli eccessi nel bere. Questa specie assai comune, predilige suoli azotati ed è quindi frequente nelle zone orticole e antropizzate. Fiorita da marzo fino ad autunno inoltrato, l’avevo già mostrata il 28 novembre 2009, fotografata a Torriglia in alta val Trebbia, identificandola erroneamente come Silene dioica, specie simile ma assai diversa, quasi sempre a fiori rosa. Faccio ammenda dell’errore; non val la pena correggerlo, piuttosto mi rallegro di aver imparato qualcosa.

2 comments to Silene bianca

Leave a Reply