Imperatoria cervaria

Imperatoria cervariaCervaria rivini

Un’altra ombrellifera (più correttamente apiacea) abbastanza comune, ma sfuggente, come tutte le ombrellifere a fiori bianchi, per la fatica che si fa a riconoscerle. Inserita fino a poco tempo nel genere Peucedanum (si chiamava Peucedanum cervaria), ora si è conquistata un genere tutto suo, dall’etimologia un po’ inquietante. Cervaria infatti […]

Panace comune

Si fa chiamare panace perchè dovrebbe essere la panacea di tutti i mali, ed effettivamente nei tempi passati quest’erba veniva utilizzata per curare le più svariate affezioni, e anche come pianta alimentare.

Heracleum sphondylium

Ma, come chi conosce le erbe fa spesso osservare, è molto difficile identificare in modo corretto le Apiaceae (ombrellifere) […]

Imperatoria di Tommasini

Imperatoria di TommasiniTommasinia altissima

Assomiglia, e molto, all’Angelica (8 agosto 2008), tanto che può confondere anche osservatori più esperti di me, ma è ancora più imponente, spavalda, e il suo portamento suggerisce la statura imperiale del suo nome comune, imperatoria. Il nome scientifico viene da Muzio de Tommasini (1794-1879), uno statista triestino […]

Lappolina

LappolinaTorilis arvensis

Un’ombrellifera da niente, pianticella senz’arte nè parte, che cresce come può e dove può e in quest’estate umida e afosa si lascia colonizzare da ogni genere di piccole creature, afidi e altri generi di pidocchi, le formiche che li pascolano, e vari ragnetti colorati . La famiglia si chiama ormai da […]

Cilantro

Coriandrum sativum

Il nome italiano sarebbe coriandolo, oppure prezzemolo cinese. Ma da quando ho scoperto questo nome spagnolo di cilantro, mi pare che gli si addica molto di più; per lo meno nessuno lo confonderà più con i pezzettini di carta colorati che si tirano a Carnevale. Il cilantro è un prezzemolo dal […]

Prezzemolo

La mia vicina di casa è andata questa mattina a seminare il prezzemolo per l’inverno. Dice che il prezzemolo seminato il giorno di ferragosto cresce meglio e ‘non va in semenza’. Cerco di interpretare la credenza popolare perchè il prezzemolo è una pianta rigorosamente biennale (come altre apiaceae fra cui la carota) e non […]

Pastinaca

Pastinaca sativa

Il nome non lascia dubbi, Pastinaca sativa è una pianta coltivata per usi alimentari. Una ragazza di Napoli molti anni fa mi disse che pastinaca in napoletano vuol dire carota. Non posso confermarlo, ma effettivamente la pastinaca è una radice che si mangiava e veniva persino chiamata ‘carota bianca’. In etnobotanica […]

Fisospermo di Cornovaglia

Nonostante il nome complicato e la provenienza apparentemente nordica, si tratta di un pianta di ambiente mediterraneo, comune nella mezz’ombra del bosco. Quando ero bambina, usavamo queste foglie per rappresentare il sedano nel gioco del mercato. E la famiglia è proprio quella del sedano, le apiaceae, da Apium, sedano, una famiglia molto ampia, ma che […]

Cerfoglio selvatico

Anthriscus sylvestris

 

 

Ho finalmente identificato, in modo credo abbastanza soddisfacente, questa piccola ombrellifera (o meglio apiacea) così frequente nei boschetti del mio Appennino. Le foglie pennatosette, le ombrelle bianche composte di minuti fiorellini con petali bianchi, diseguali, spesso smarginati e curvi verso l’interno, il fusto esile, ma spesso cavo e con […]

Calcatreppola cornuta

Un altro ricordo della Sardegna e dalla favolosa Giara di Gesturi (o Giara di Tuili, provincia Medio Campidano). Si tratta di una pianta davvero particolare che cresce nei laghetti, stagni stagionali che si formano nelle depressioni e che gli esperti chiamano ‘pauli’. Nella stagione umida, come l’inizio della primavera, è quasi completamente sommersa e […]