Ontano napoletano

Alnus cordataOntano napoletano, Brugnello

Alnus cordata

L’ontano napoletano si chiama anche ontano cordato, perchè ha grandi foglie a forma di cuore, che ricordano vagamente quelle del tiglio, ma sono più spesse e robuste. L’areale originale era l’Appennino meridionale, ma la pianta oggi è diffusa in quasi tutte le regioni italiane. E’ […]

Quel che resta sugli alberi: ontano

 

 

 

 

 

Amenti maschili e pseudostrobili (frutti) (foto di Luca)

per altri post sull’ontano, vedi 2 agosto 2009 e questa pagina.

Betulla laciniata

 

 

 

“Un’altra estate ci lascia, sollecita muore in un tardo temporale, scroscia la pioggia paziente, negli umidi boschi c’é un odore angoscioso e amaro.”

(Herman Hesse, 1947)

quartiere di Albaro, Genova (ottobre 2002)

Carpino cordato

Il mio primo e vero amore rimangono i grandi alberi. Ed immensi e solenni ne ho incontrato nel mio viaggio in Polonia, perchè gli alberi del Nord non soffrono per l’arsura, ma sono vasti e potenti, come le intemperie che devono sopportare. Lassù, olmi, frassini e faggi raggiungono dimensioni impensabili nel bosco mediterraneo. Paradiso […]

Betulle

Vado al Nord e, finalmente, incontro veramente la betulla. Qui da noi si fa alquanto desiderare, è una curiosità, un’attrazione da giardino. Al Nord è dappertutto, nei boschi e per le strade, sugli argini dei fiumi, in mezzo alle città. Questa piccola e snella betulla (snelle lo sono sempre, ma possone essere assai più […]

Nocciolo della Turchia

Insieme ai grandi alberi tipici della zona (faggi, aceri, betulle, tigli, larici e molti altri ancora) nel Nord ho incontrato alberi più esotici che prosperano nei giardini. Come questo nocciolo della Turchia che, a giudicare dal nome, non credo sia originario della Pomerania. Il genere corylus è naturalmente quello del nostro nocciolo (corylus avellana, […]