Alberi monumentali

Alberi monumentali - Araucaria cunnninghamiiAlberi monumentali - Cupressus lusitanica

 

Anche sulle sponde del Mediterraneo, nel nostro piccolo, abbiamo alberi monumentali.   Non sono le grandi latifoglie,  i giganteschi faggi, frassini e olmi del Nord Europa.  Sulle sponde del Mediterraneo gli alberi centenari più maestosi sono principalmente conifere(1).  A Villa Hanbury  se ne incontrano diversi, di origine esotica o lontana, come questa’araucaria del Queensland (Australia), Araucaria cunninghamii (foto a sinistra),  seminata da Daniel Hanbury, fratello di Thomas, il creatore del giardino, nel 1872.  E nel nostro piccolissimo, anche nei parchi di Nervi  a Genova  prosperano due giganti simili, Araucaria bidwillii  (27 dicembre 2009)  e Araucaria cookii  (29 dicembre 2009), anche se non conosco la loro data di nascita.

Molto difficile, per una dilettante come me,  fotografare gli alberi monumentali del giardino, se non come maestosa silhouette scura contro il cielo.  Così si presentava dal basso il maestoso Cupressus lusitanica (foto a destra), nato da semi donati a Thomas Hanbury da Gustave Thuret di Antibes nel 1869. Nonostante il nome, che farebbe pensare al Portogallo, questa pianta è originaria del Messico e Centro America dove viene chiamata cedro bianco. Data l’altezza, non ho notato troppo nè foglie nè coni, ma appaiono abbastanza simili a quelli del cipresso comune.

(1)Notevole eccezione a questa osservazione sono i Ficus macrophylla siciliani

Leave a Reply