Farfaraccio

petasites

Le piante del genere Petasites si chiamano farfaraccio o cavolaccio. Le foglie sono sempre molto grandi, esagerate. Con le foglie di Petasites hybridus, pianta comune nei lugohi ombrosi e umidi, i bambini si fanno copricapi, molto freschi. Alcune specie sono commestibili, soprattutto i gambi. I fiori spuntano all’inizio della primavera prima della foglie e, come la famiglia dovrebbe far sospettare, sono composti, (vedere P.albus, 14 aprile 2009, e P.fragrans, 7 marzo 2010), un agglomerato di piccoli fiocchi rosa o bianchi, posti alla sommità di un robusto gambo.
Sono certa che queste foglie appartengano a un Petasites perchè me lo ha detto Beata, un’amica botanica che mi ha accompagnato nella visita al giardino di Przelewice (Pomerania). Mi ha detto anche la specie, ma non me la ricordo. Molto appariscente, questa distesa di grandi foglie, pur nella penombra dei grandi alberi secolari, pioppi, frassino olmi e faggi, una distesa a perdita d’occhio di foglie che sfiorano le cosce delle persone non troppo alte come me. Sotto questo bosco di ombrelli tutto si immagina, tutto potrebbe esserci (anche se che in quell’ombra spessa di vegetali non ce ne sarà traccia).

1 pensiero su “Farfaraccio

  1. Pingback: Farfaraccio - fiori e fogliefiori e foglie

Lascia un commento