Kumquat, mandarino cinese

fortunella margarita
Questo piccolo agrume ornamentale ha avuto molto successo nei giardini perché di poche pretese e assai resistente al freddo. Per queste sue proprietà sto pensando di metterne una pianta nel mio giardino, per rimpiazzare gli aranci tristemente uccisi dal gelo di quest’inverno (vedere nel vecchio blog, 23 dicembre 2009, l’ultima, ahimè, immagine di uno dei miei aranci sotto la neve). Pianta e frutto ornamentale, oltre che commestibile, i frutti del kumquat si mangiano interi, buccia compresa e sono asprigni, ma gradevoli, e assai decorativi specie per le tavole natalizie. Dovrebbero maturare in inverno, ma quasto piante che ho incontrato nelle vicinanze della stazione ferroviaria e scogliera di Sori (Genova) sono già cariche di frutti che si dividono lo spazio sui rami con i candidi fiori stellati. Esistono due specie di kumquat, quello a frutti ovali, più diffuso, fortunella margarita e quello a frutti tondi, fortunella japonica, a dire il vero non saprei a che specie attribuire questi alberi, i frutti mi paiono abbastanza oblunghi, probabilmente f.margarita.

Lascia un commento