Noce alato del Caucaso

 

Noce del Caucaso

Pterocarya fraxinifolia

Il noce del Caucaso è un albero monumentale per vocazione, perchè ampio, folto e maestoso, e può raggiungere i 30 metri di altezza. E’ anche un albero ornamentale per eccellenza, coltivato nei parchi e nei giardini, specie nel Nord Europa, dove questi giganti verdi trovano un habitat a loro più congeniale, nel clima fresco ed umido, caratterizzato da piogge abbondanti e temperature più rigide.
In inglese si chima “wingnut”, noce alato. Infatti i piccoli frutti sono circondati da due ali semicircolari verdi, e portati da esili amenti penduli, lunghi fino a 50 cm, molto decorativi. Anche in polacco, si chiama allo stesso modo. In italiano trovo più frequentemente il nome di noce nero del Caucaso, che è infatti la sua regione di origine. Ma noce alato è più poetico e gli rende più giustizia.
Fotografato in un parco della cittadina di Kołobrzeg, cittadina polacca sul mar Baltico.

1 pensiero su “Noce alato del Caucaso

  1. Pingback: Quel che resta sugli alberi: noce del Caucaso « fiori e foglie

Lascia un commento