Borracina azzurra

sedum caeruleum
Ancora la Sardegna, la Giara di Gesturi nell’aprile 2010.
Sulle rocce ricamate dai licheni, spiccano macchie rosso fuoco di foglie grassocce. E’ una pianta grassa, una delle crassulaceae più comuni, sedum ovvero borracina. E perchè si chiama azzurra ce lo spiegherebbero i fiori, che ancora non sono arrivati, che sono proprio celeste pallido. Anche il sedum album, diffuso nelle Alpi, ha foglie dello stesso rosso e fiori candidi.
I fiori delle borracine sono piccole stelle, dal colore pallido e delicato, non solo bianchi o azzurri, ma anche grigio cinere (sedum dasyphillum, 4 maggio 2010) o più semplicemente gialli (sedum rupestre, 2 dicembre 2008).

Leave a Reply