Calcatreppola cornuta

eryngium corniculatum
Un altro ricordo della Sardegna e dalla favolosa Giara di Gesturi (o Giara di Tuili, provincia Medio Campidano). Si tratta di una pianta davvero particolare che cresce nei laghetti, stagni stagionali che si formano nelle depressioni e che gli esperti chiamano ‘pauli’. Nella stagione umida, come l’inizio della primavera, è quasi completamente sommersa e spunta dall’acqua soltanto con una fogliolina a forma di cucchiaio, che qui si specchia sulla superficie immobile e trasparente. Quando i laghetti si prosciugano, appare nella sua forma completa, con brattee spinose e piccole infiorescenze dalla cui parte centrale fuoriesce una lunga spina. Ma in questa versione io non l’ho mai vista. E’ un raro endemismo presente, oltre che sulla Giara in questione anche nella zona di Tempio Pausania, e stranamente anche in Spagna, dove sarebbe piuttosto diffusa.
I fiori bianchi che brillano sulla superficie del laghetto sono ranuncoli acquatici (Ranunculus aquatilis).
Come le altre calcatreppole (Eryngium sp), anche questa straordinaria creatura appartiene alla famiglia delle ombrellifere (apiaceae per gli specialisti, da Apium, sedano), ovvero alla stessa famiglia di sedano, carote, prezzemolo e finocchio.

Leave a Reply