Ginestra tubercolosa

Ginestra tubercolosa

Genista pilosa
Ginestra tubercolosa

Che pasticcio, le ginestre!  Ci sono decine di generi diversi, e non oso neppure immaginare quante specie, che sfoggiano le meravigliose farfalle gialle della primavera. Ginestra, sparzio, ginestrino, loto, anche i nomi comuni si sprecano. In questo caso siamo fortunati, si tratta di una Genista,  il nome latino da cui deriva il nostro ginestra. Ma quale? teniamoci forte, in italia esistono più di quaranta specie di Genista, anche se alcune sono molto più comuni di altre e alcune decisamente endemiche regionali.

Perchè questa si chiami G.pilosa può forse essere collegato con la pelosità di foglie e steli, caratteristica peraltro non troppo pronunciata.  Ma da che derivi il suo nome comune, ginestra tubercolosa, è davvero difficile capirlo, perchè tubercoli non ne riesco a vedere.  Belle le sue farfalle gialle, che si aprono con grazia particolare, come pendagli dorati.

Ecco le altre ‘ginestre’ che ho descritto in passato in questo blog:

Ginestra maggiore,  Spartium Junceum – 27 maggio 2008  e  Via delle Ginestre
Ginestra minore, Genista tinctoria 1 giugno 2008
Ginestra spinosa, Genista germanica –  25 maggio 2010
Ginestrino, Lotus corniculatus26 luglio 2011
Ginestrino delle scogliere,  Lotus cytisoides15 aprile 2010

ma anche …

Ginestrella, Osyris alba22 agosto 2018
Ginestrino purpureo,  Tetragonolobus purpureo7 aprile 2010

.. e chissà quante altre ancora

Leave a Reply