Ortica giapponese

boehmeria sylvestris
Abbandono le piante alimentari, per presentare questa stranissima erba che assomiglia come una goccia d’acqua alla nostra ortica (4 dicembre 2008). Così quando l’ho incontrata a Murabilia, mostra mercato sulle mura di Lucca, mi sono chiesta a chi potesse venire in mente di comprare una pianta di ortica per metterla nel suo giardino. Intendiamoci, io non disprezzo la nobile ortica, ottima sia in minestra che in frittata, anche se poco piacevole da accarezzare. Semplicemente non mi pare specie da vivaio, comune com’è negli incolti, fra i ruderi e nelle corti, dove l’abbandono ha lasciato terreni ricchi di sostanza organica. Di questa boehmeria invece non so quasi nulla, scarna l’informazione persino sul web. Mi pare però che sia specie giapponese e per questo l’ho battezzata seduta stante “ortica giapponese”. Non cercatela sotto questo nome, è una creazioen originale ed estemporanea. Non dovrebbe essere orticante, anzi dai fusti di una pianta del suo genere si ricaverebbe la fibra tessile del ramie.