Globularia

Globularia bisnagarica

Globularia bisnagarica

 

Pianta dai molti nomi, quasi uno per ogni regione d’Italia dato che è presente ovunque, conviene chiamarla con il suo nome universale di Globularia, attribuito semplicemente per la forma.  Il nome di questa specie dovrebbe essere vulgaris, essendo certamente la specie più comune,  ma in realta è bisnagarica, di etimologia astrusa(1).

Caratteristica del genere è la presenza di un glucoside, la globularina, che ha una decisa azione purgante, e come tale veniva impiegato dalla medicina popolare, insieme ad altre sostanze, fra cui la  globulariacitrina,  che hanno proprietà stimolanti simili a quelle della teina, ma che possono diventare tossiche a dosi elelvate.

(1)Tutte le fonti suggeriscono che derivi da un nome di origine Nahuat (Messico centrale), che significa circondato da raggi, nome attribuito a una cactacea irta di spine, la Echinocactus visnaga.

Leave a Reply