Radicchio

Radicchio Hyoseris radiata

Radicchio
Hyoseris radiata

 

Ecco un’altra pianta alimurgica, usata nella zuppa lucchese di magro e certamente anche nel preboggion ligure. Riprendo per lei un post antico del mio vecchio blog (11 marzo 2010), a cui voglio dare una nuova visibilità.

Siamo nella stagione della raccolta delle erbette di campo, per chi ha tempo e fantasia per dedicarsi a questa occupazione e ai suoi sapori. Con il nome di radicchio sono conosciute erbe anche parecchio differenti fra loro, composite dai bei fiori colorati, non necessariamente gialli, come per esempio Cichoria intybus che il fiore ce l’ha azzurro. E’ sempre naturalmente il nome scientifico che fa testo, mentre i fiori non contano perché per lo più quando la pianta è fiorita le foglie non sono più buone a nulla.  Nel caso di questa pianticella, le foglie sono inconfondibili, stracciate in segmenti a dente, che tendono a sovrapporsi. Per il resto è un’altra margherita gialla, la corolla luminosa, solare, singola sullo stelo come il tarassaco, ma più esile di quello.

Lascia un commento